Nel linguaggio marinaresco per “fileggiare” si intende lo sbattere delle vele che non riescono a gonfiarsi e a produrre spinta perché parallele alla direzione del vento (contro vento).

In sostanza, è lo stesso movimento delle bandiere che si fanno “sbattere” dal vento senza una reale funzione propulsiva.

Questo movimento delle vele è tipico quando la prua della barca si trova nel settore controvento e provoca una rapida diminuzione di velocità con conseguente perdita di abbrivio e controllo.