Carteggio nautico per patente nautica oltre 12 miglia: es. 8

E-Shop Nauticando tante idee di design e di arredamento per la casa e la barcaE-Shop Nauticando tante idee di design e di arredamento per la casa e la barca
Questo esercizio era valido per le prove d'esame fino al 31 Maggio 2022. Successivamente a quella data sono stati adottati i nuovi esercizi in base al DD n.131 del 31/05/2022.
Sono in navigazione da due ore diretto al porto di Talamone. Alle ore 12:00 faccio il punto nave con il GPS e mi accorgo di essere fuori rotta:
- P.N. GPS: Lat. 42°25.5' N Long. 010°51.1' E ;
- P.N. Stimato: Lat. 42°26.6' N Long. 010°47.3' E ;
Imputando lo spostamento alla corrente, calcolare la Pb e la Vp per arrivare alle ore 15:00 al porto di Talamone. (Decl. 1° W)

Soluzione dell'esercizio di carteggio nautico

Dati dell'esercizio:
In navigazione da 2 ore

Pn e Ps dati
ETA Talamone = 15:00
Pb ?
Vp ?

Andiamo a segnare sulla carta il punto nave Pn e il punto nave stimato Ps.
calcolo rotta vera, esame carteggio nautico, carta nautica 5D, patente nautica oltre 12 miglia
soluzioni esercizi carteggio nautico, patente nautica entro 12 miglia, calcolo declinazione magnetica, patente nautica oltre 12 miglia
compasso squadretta carta nautica, dove trovare soluzioni carteggio nautico senza limiti, soluzioni problemi di carteggio nautico, carteggio nautico
come studiare carteggio nautico, soluzioni esercizi carteggio nautico, carteggio nautico capitaneria di porto, patente nautica integrazione oltre 12 miglia
patente nautica, dove trovare soluzioni carteggio nautico senza limiti, compasso squadretta carta nautica, carteggio nautico capitaneria di porto
Lo spostamento del Pn rispetto al Ps è dovuto alla corrente quindi unendo il Ps al Pn otterremo la direzione della corrente. Per quanto riguarda la sua intesità, c'è da notare che il suo effetto si è verificato per 2 ore di navigazione: prendendo la distanza tra i due punti, bisognerà dividerla per 2 per trovare la corretta intensità della corrente.

D = 3 M ⇒ Ic = 1.5 kts
Dc = 112°
problemi di carteggio, come studiare carteggio nautico, esame carteggio nautico, carteggio nautico
dove trovare soluzioni carteggio nautico senza limiti, calcolo rotta vera, calcolo deviazione magnetica, strumenti per esame carteggio nautico
patente nautica oltre 12 miglia, dove trovare soluzioni carteggio nautico senza limiti, calcolo deviazione magnetica, esercizi carteggio nautico
carteggio nautico, calcolo rotta vera, come risolvere i problemi di carteggio, patente nautica
A questo punto, utilizzo queste informazioni sulla corrente per tracciare il parallelogramma delle velocità fino al porto di Talamone.
Posso conoscere subito la Rv e la Ve tracciando la rotta dal Pn al porto di Talamone, misurando la distanza e sapendo che la devo coprire in 3 ore (dalle 12:00 alle 15:00).

Rv = 060°
D = 14.9 M
Ve = D / T = 14.9 / 3 = 5 kts
esercizi carteggio patente nautica, problemi di carteggio nautico, compasso squadretta carta nautica, esame carteggio nautico
soluzioni esercizi carteggio nautico, carta nautica 5D, calcolo rotta vera, carteggio nautico oltre 12 miglia
esercizi carteggio nautico, come risolvere i problemi di carteggio, patente nautica oltre 12 miglia, problemi di carteggio nautico
calcolo rotta vera, patente nautica integrazione oltre 12 miglia, esame carteggio nautico, problemi di carteggio
Costruiamo il parallelogramma su base oraria e ricaviamo la Pv e la Vp.

Pv = 043°
Vp = 4.1 kts
calcolo declinazione magnetica, patente nautica entro 12 miglia, carta nautica 5D, patente nautica
calcolo rotta vera, dove trovare soluzioni carteggio nautico senza limiti, come risolvere i problemi di carteggio, patente nautica entro 12 miglia
Dalla Pv ricavo la Pm e successivamente utilizzo questo valore per entrare nelle tabelle delle deviazioni e trovare la deviazione corrispondente.

Pm = Pv - ( ± d ) = 043° - (-1)° = 043° + 1 = 044° ⇒ δ = +4°

Tabella deviazioni

Pb = Pm - ( ± δ ) = 044° - 4° = 040°

Risultati esercizio carteggio nautico

Pb = 040°; Vp = 4.1 kts