Navigazione cartografica ed elettronica

E-Shop Nauticando tante idee di design e di arredamento per la casa e la barcaE-Shop Nauticando tante idee di design e di arredamento per la casa e la barca
Genera nuova scheda random
Navigazione cartografica ed elettronica
Usualmente, la lettera greca “ϕ ” (fi) è utilizzata:
a) per indicare la latitudine.
b) per indicare la longitudine.
c) assolutamente non è utilizzata.
Al fine di preservare la riutilizzabilità della carta nautica:
a) la biro verde serve solo a tracciare le rotte e a segnare i punti stimati.
b) la biro nera a punta sottile serve a segnalare i punti nave documentabili.
c) il compasso, possibilmente a punte secche, serve per misurare o riportare distanze.
Tra due scale della carta, la maggiore è quella:
a) che dipende dalla latitudine.
b) col denominatore maggiore.
c) col denominatore minore.
Avuto riguardo alla navigazione stimata, volendo calcolare il valore del percorso stimato compreso tra due punti, considerando la velocità propulsiva della propria unità navale e l'intervallo temporale impiegato per percorrerlo, quale tra le seguenti formule dovrà essere applicata?
a) V = S / T, dove S si esprime in miglia nautiche e T in ore e decimi di ora.
b) T = S / V, dove S si esprime in miglia nautiche e V in nodi (miglia nautiche orarie).
c) S = V * T, dove V si esprime in nodi (miglia nautiche orarie) e T in ore e decimi di ora.
I Circoli Massimi sono:
a) gli Antimeridiani.
b) l'Equatore ed i Meridiani con i rispettivi Antimeridiani.
c) l'insieme dei Paralleli e i Meridiani.
Sulla proiezione di Mercatore, i primi di longitudine:
a) sono uguali tra loro.
b) diminuiscono la loro lunghezza con il crescere della latitudine.
c) aumentano la loro lunghezza con il crescere della latitudine.
Quanti primi sono contenuti in un miglio?
a) 60' (sessanta primi) di latitudine.
b) 1' (un primo) di latitudine.
c) 10' (dieci primi) di latitudine.
L'allineamento rappresenta un particolare luogo di posizione che deriva dall'osservazione di due punti cospicui sulla costa la cui differenza di rilevamento risulta pari a:
a) 0° oppure 180°.
b) 90°
c) 45°
Una corretta navigazione stimata consiste, tra l'altro, anche nel calcolare:
a) esattamente con precisione la propria velocità istantanea.
b) la posizione con la relazione "S = V x T" a ogni variazione di velocità.
c) la posizione approssimativa del punto di partenza.
La linea di fede della bussola:
a) compensa la deviazione causata dai materiali ferrosi presenti a bordo.
b) mantiene la prora prestabilita.
c) indica il nord.
Correggi
Genera nuova scheda random
Loading...