Portolano, elenco dei fari e segnali da nebbia


Studia i segnalamenti marittimi ottici

Torna alla lista degli argomenti
Genera nuova scheda random
Portolano, elenco dei fari e segnali da nebbia
Riguardo ai tipi di luce di un faro, possiamo dire che:
a) la luce alternata di un faro è una luce ritmica che mostra alternativamente colori diversi.
b) la luce alternata di un faro è una luce ritmica che mostra sempre una luce bianca alternata ad una eclisse.
c) la luce fissa di un faro è una luce continua di aspetto e intensità costanti ma di colore variabile.
I Fanali sono:
a) sorgenti luminose capaci di essere rilevate sempre anche dai radar.
b) sorgenti luminose che segnalano entrate dei porti, boe, pericoli, canali navigabili, piattaforme, ecc.
c) impianti di illuminazione fissa dei porti o piattaforme petrolifere.
Di un faro si legge "0.5 - 1 - 0.5 - 2" nell'Elenco Fari e segnali da nebbia:
a) vi sono due fasi di ecclissi ciascuna della durata di 0,5 secondi.
b) vi sono due fasi di luce di cui la prima dura 1 secondo e la seconda ha la durata di 2 secondi.
c) il "periodo" ha una durata di 4 secondi.
Quali tipi di segnali marittimi prevede il sistema AISM - IALA?
a) laterali, cardinali, di pericolo isolato, di acque sicure, speciali.
b) laterali, cardinali N, cardinali S, di pericolo isolato, speciali.
c) cardinali, laterali A, laterali B, di acque sicure, speciali.
Accanto al simbolo di un faro sulla carta nautica sono riportate le seguenti indicazioni: "Lam (2) 8s 30m 11M". Cosa esprime questo faro?
a) 2 lampi di colore indeterminato; periodo: 8 secondi; elevazione luce sul l.m.m.: 30 metri; portata nominale: 11 miglia.
b) faro di seconda categoria; 8 lampi nel periodo; portata geografica: 30 miglia; portata luminosa: 11 miglia.
c) 2 lampi bianchi; periodo: 8 secondi; elevazione luce sul l.m.m.: 30 metri; portata nominale: 11 miglia.
Una boa con miraglio formato da due coni neri uniti per la base segnala:
a) di passare a est del segnale (il pericolo è a ovest).
b) di passare a ovest del segnale (il pericolo è a est).
c) di passare a sud del segnale (il pericolo è a nord).
Con riferimento alla luce emessa da un segnalamento:
a) è possibile emettere luci di colore differenziato per dati settori di visibilità.
b) la luce verde viene impiegata dalla nave per segnalare il diritto di precedenza nei canali navigabili.
c) la luce verde viene indicata nell'abbreviazione italiana con G.
Il segnale AISM - IALA regione A, in figura a fianco, è un segnale:
Immagine quiz patente nautica entro e oltre le 12 miglia
a) di acque sicure.
b) speciale.
c) di pericolo isolato.
Il segnale cardinale indica:
a) il lato N, E, S o W su cui transitare rispetto allo stesso segnale in modo da evitare il pericolo.
b) la rotta per allontanarsi dal pericolo indicata dal segnale.
c) il lato dritto o sinistro su cui transitare rispetto allo stesso segnale in modo da evitare il pericolo.
La "caratteristica della luce" del faro è:
a) il colore della struttura del faro.
b) la descrizione della costruzione che alloggia il segnalamento.
c) l'insieme di "tipo", "colore" della luce e "periodo" che ne consentono l'identificazione.
Correggi
Genera nuova scheda random
Loading...