Portolano, elenco dei fari e segnali da nebbia


Torna alla lista degli argomenti
Genera nuova scheda random
Portolano, elenco dei fari e segnali da nebbia
Un faro di notte è individuato:
a) dalla sua "caratteristica".
b) esclusivamente dal colore della sua luce e dal periodo.
c) esclusivamente dal suo colore e numero di lampeggi.
Quale affermazione, tra le seguenti alternative di risposta, è corretta:
a) il Portolano, edito dall'I.I.M.M., non fornisce informazioni per la navigazione litoranea in Corsica.
b) il Portolano volume P3, edito dall'I.I.M.M., fornisce informazioni dal confine italo-francese a Marinella.
c) il Portolano volume P6, edito dall'I.I.M.M., fornisce informazioni anche sulle Isole Maltesi.
La portata nominale è la:
a) distanza d'avvistamento della sorgente luminosa in funzione della curvatura terrestre.
b) portata luminosa in un'atmosfera omogenea con "visibilità meteorologica" di 10 miglia.
c) massima distanza alla quale è visibile la luce.
Con riferimento alla portata di un segnalamento:
a) se la nominale è superiore alla geografica, si avvisteranno le "spazzate" di luce sopra l'orizzonte.
b) la portata nominale è quella luminosa, in un'atmosfera con visibilità meteorologica di 10 miglia.
c) la portata geografica dipende dall'altezza della sorgente e dall'intensità della luce.
La "caratteristica della luce" del faro è:
a) il colore della struttura del faro.
b) la descrizione della costruzione che alloggia il segnalamento.
c) l'insieme di "tipo", "colore" della luce e "periodo" che ne consentono l'identificazione.
L'impiego dei segnali cardinali è associato:
a) al "senso convenzionale del segnalamento".
b) alle direzioni cardinali ed i colori sono il rosso o il verde.
c) alla bussola ed i colori sono il nero ed il giallo.
La portata geografica è la:
a) portata luminosa in un'atmosfera omogenea con "visibilità meteorologica" di 10 miglia.
b) massima distanza alla quale è visibile la luce.
c) distanza alla quale la luce di un faro può essere vista in relazione alla curvatura della Terra e all'altezza dell'osservatore.
Accanto al simbolo di un faro sulla carta nautica sono riportate le seguenti indicazioni: "Lam (2) 12s 27m 17M". Cosa esprime questo faro?
a) luce a lampi, periodo 12 secondi di cui 2 secondi di luce, luce alta 17 metri sul l.m.m., portata nominale 27 miglia.
b) luce a lampi, 2 lampi in 12 secondi di periodo, costruzione alta 27 metri, 17 miglia di portata geografica.
c) luce a lampi, 2 lampi in 12 secondi di periodo, luce alta 27 metri sul l.m.m., 17 miglia di portata nominale.
Se il Portolano avverte che per un determinato porto i venti di traversìa sono quelli del secondo quadrante, quali considerazioni faremo?
a) in caso di vento di Ponente-Maestro è sconsigliato entrare in quel porto.
b) non ci sono particolari problemi per entrare in porto con venti provenienti dal secondo quadrante.
c) il porto è poco protetto in caso di Levante, Scirocco e Ostro.
La meda è:
a) un tipo di faro.
b) una costruzione o un palo fisso sul fondo del mare che emerge.
c) una boa.
Correggi
Genera nuova scheda random