Quiz patente nautica entro 12 miglia e oltre 12 miglia
Quiz patente nautica entro 12 miglia e oltre 12 miglia

Ortodromia e lossodromia


Vuoi familiarizzare con strumenti e metodi di carteggio nautico?
Vai alla pagina Carteggio Nautico e scopri con noi esercizi e soluzioni grafiche.


Trovi utile Nauticando.net? Dona al progetto.
Per registrare e rivedere le statistiche dei quiz svolti e dei progressi, è necessario effettuare il
Login
Torna alla lista degli argomenti
Ricarica la scheda
Ortodromia e lossodromia
Navigando per Ortodromia su carta nautica in proiezione di mercatore, com'è orientata la prora vera?
a) non è mai orientata verso il porto d'approdo, tranne che nell'ultimo tratto.
b) è sempre variabile, tranne che nel tratto centrale.
c) è orientata sempre verso il porto d'approdo.
Si naviga per ortodromia (indicare l'affermazione corretta) per:
a) seguire la rotta più facile.
b) contrastare deriva e scarroccio.
c) abbreviare il percorso.
Quale delle seguenti affermazioni è corretta:
a) una rotta lossodromica tracciata su carta nautica in proiezione gnomonica è una linea retta.
b) in genere, per navigazioni di poche centinaia di miglia, la differenza tra rotte ortodromica e lossodromica è del tutto trascurabile.
c) una rotta ortodromica tracciata su carta nautica in proiezione di mercatore è sempre una linea retta.
La rotta ortodromica tra due punti sulla sfera terrestre descrive:
a) un arco di parallelo.
b) un arco di spirale asintotica (che, se prolungato, si avvolgerebbe sulla sfera terrestre tendendo verso uno dei poli, senza mai raggiungerlo).
c) un arco di cerchio massimo.
La caratteristica della rotta lossodromica è quella che consente di:
a) mantenere costante l'angolo di rotta (Rv).
b) governare la nave con un angolo di rotta costante sotto i 180°.
c) governare la nave con un angolo alla bussola costante sotto i 180°.
Una nave procede con Rv 180°; segue:
a) una lossodromia.
b) un'ortodromia.
c) sia un'ortodromia sia una lossodromia, contemporaneamente.
Rotta lossodromica e rotta ortodromica coincidono?
a) sì, quando si naviga lungo i meridiani.
b) sì, quando si naviga oltre i 70° di latitudine.
c) sì, quando si naviga lungo i paralleli.
La caratteristica della rotta ortodromica è quella che consente di:
a) governare continuamente con un angolo di rotta costante sotto i 180°.
b) seguire il percorso più breve congiungente due punti della sfera terrestre.
c) governare la nave con un angolo alla bussola uguale all'angolo di rotta.
La rotta lossodromica tra due punti della sfera terrestre descrive:
a) un arco di spirale asintotica (che, se prolungato, si avvolgerebbe sulla sfera terrestre tendendo verso uno dei poli senza mai raggiungerlo).
b) un arco di cerchio massimo.
c) un arco di cerchio minore.
La navigazione lossodromica:
a) si effettua procedendo con rotta costante.
b) esprime la distanza più breve tra il punto di inizio e fine navigazione.
c) si effettua procedendo con rotta variabile.
Correggi
Ricarica la scheda
Per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito web utilizza i cookie. Accettando di utilizzare questo sito senza modificare le tue preferenze relative ai cookie, autorizzi il loro utilizzo. Puoi eliminare e bloccare tutti i cookie di questo sito web ma alcuni elementi del sito potrebbero non funzionare correttamente. Per maggiori informazioni consulta la nostra informativa per i cookie.
Accetto