Navigazione stimata

Torna alla lista degli argomenti
Genera nuova scheda random
Navigazione stimata
Per determinare il punto stimato bisogna conoscere i seguenti elementi:
a) rotta vera Rv, velocità effettiva, posizione iniziale.
b) prora vera Pv, velocità propria, posizione iniziale, tempo trascorso.
c) moto proprio, deriva, scarroccio.
V = 9 nodi; T = 20 minuti. Lo spazio percorso sarà di:
a) 2,5 miglia.
b) 3,5 miglia.
c) 3 miglia.
Il punto stimato per il navigante:
a) può, in lunghe navigazioni con cielo coperto, validamente sostituire un punto astronomico di difficile o impossibile esecuzione.
b) è insostituibile, ma insufficiente per condurre la navigazione in sicurezza.
c) è preciso ed affidabile in ogni circostanza.
Il punto nave è ricavato:
a) con tre o più luoghi di posizione.
b) con un luogo di posizione.
c) con almeno due luoghi di posizione.
Una nave in navigazione a 9 nodi effettivi, in 45 minuti percorrerà:
a) 6,75 miglia.
b) 6,25 miglia.
c) 5,75 miglia.
S = 12,4 miglia; V = 6 nodi. Il tempo di navigazione sarà di:
a) 2 ore e 14 minuti.
b) 2 ore e 4 minuti.
c) 1 ora e 54 minuti.
S = 14 miglia; V = 10 nodi. Il tempo di navigazione sarà di:
a) 1 ora e 14 minuti.
b) 1 ora e 34 minuti.
c) 1 ora e 24 minuti.
T = 3 ore e 30 minuti; S = 24,5 miglia. La velocità sarà di:
a) 8 nodi.
b) 7 nodi.
c) 6 nodi.
Percorrendo in 40 minuti un tratto misurato sulla carta di mercatore pari a 600 secondi di arco, qual è la velocità effettivamente tenuta?
a) 20 nodi.
b) 10 nodi
c) 15 nodi.
Una nave in navigazione a 21 nodi effettivi, in 45 minuti percorrerà:
a) 15,75 miglia.
b) 16,25 miglia.
c) 15,50 miglia.
Correggi
Genera nuova scheda random
Loading...