Navigazione con tempo cattivo


Torna alla lista degli argomenti
Ricarica la scheda
Navigazione con tempo cattivo
Navigo a motore con mare molto mosso:
a) di poppa, sfrutto la spinta delle onde per aumentare la velocità di fuga.
b) faccio il possibile per non prendere le onde al traverso.
c) di prora, cerco di tagliare le onde esattamente con la prora.
Improvvisamente la visibilità diviene scarsa:
a) si emette un segnale acustico prolungato ogni 2 minuti.
b) si rallenta, si accendono i fanali e si emettono i segnali prescritti.
c) ci si deve fermare.
Quando compio l'operazione di rizzaggio:
a) in navigazione notturna.
b) in caso di scarsa visibilità.
c) in caso di cattivo tempo.
Stando alla cappa, in quali casi può essere utile l'ancora galleggiante?
a) mai.
b) quando sottovento a noi c'è una costa vicina.
c) sempre e comunque.
Mettersi "alla cappa", significa prendere il mare:
a) di prora in modo da saltare la cresta dell'onda.
b) di poppa con motore ad un regime tale da far rimanere l'unità da diporto sempre sulla cresta dell'onda.
c) al mascone con motore ad un regime tale da consentire all'unità di scarrocciare lasciando sopravento una zona di remora che possa smorzare i frangenti prima di arrivare sulla fiancata sopravento.
Cos'è la risacca?
a) onde di riflusso
b) è condizione che nasce da mare e vento incrociati.
c) è un vento locale di debole intensità.
Correggi
Ricarica la scheda