Elica e timone


Torna alla lista degli argomenti
Ricarica la scheda
Elica e timone
Con elica sinistrorsa, manovro in marcia indietro:
a) con il timone al centro, la poppa accosta a sinistra.
b) con il timone a dritta, accentuo l'accostata della poppa a dritta.
c) con il timone a sinistra, limito l'accostata della poppa a sinistra.
Natante da diporto a motore con a sinistra elica sinistrorsa; si può ragionevolmente ritenere che quella di dritta:
a) è destrorsa.
b) non ha importanza, perché può essere indifferentemente destrorsa o sinistrorsa in quanto, in entrambi i casi, l’unità evoluisce sempre allo stesso modo ed alle medesime condizioni.
c) tende a spostare la prua lateralmente verso dritta.
L'effetto evolutivo di un'elica destrorsa in rotazione all'indietro fa ruotare:
a) sia la poppa sia la prora verso dritta.
b) la poppa verso dritta, quindi la prora verso sinistra.
c) la poppa verso sinistra, quindi la prora verso dritta.
Come si chiama quell'elemento che, oltre la spinta esercitata dalle singole pale, influisce sull'effetto evolutivo dell'elica?
a) la rapidità dell'invertitore di inserire una marcia.
b) il diametro del mozzo.
c) il flusso d'acqua spinto contro la pala del timone o la carena.
In base alle possibili soluzioni costruttive e di posizionamento del timone di una barca, abbiamo che il timone:
a) compensato è quello con sistema di comando idraulico.
b) con asse passante può avere parte della pala a proravia dell'asse.
c) esterno è fissato alla poppa a mezzo di cerniere dette frenelli.
Come mi devo comportare per manovrare in caso di avaria al timone su una barca di piccole dimensioni?
a) non si può manovrare per cui conviene chiedere aiuto.
b) immergo un remo sul lato sinistro per virare a sinistra.
c) immergo un remo sul lato sinistro per virare a dritta.
Tecnicamente, tra due eliche, la prima con passo lungo e diametro piccolo e la seconda che, rispetto alla prima elica, si presenta con passo più corto e diametro più grande:
a) la seconda produce maggiore velocità.
b) la seconda produce minore spinta.
c) la seconda produce maggiore spinta.
La curva di evoluzione:
a) presenta caratteristiche che, per una data unità, non variano al variare della velocità, dell'angolo d'inclinazione del timone, dei pesi presenti a bordo e della loro distribuzione.
b) è la traiettoria descritta dall'unità che accosta verso dritta ovvero sinistra.
c) è la traiettoria descritta dalla spalla del timone in funzione dell'angolo d'inclinazione della pala del timone medesimo.
In generale, oltre all'accostata, è possibile affermare che l'impiego del timone produce i seguenti effetti:
a) spostamento laterale sul lato dell'accostata, lieve appoppamento.
b) riduzione di velocità, spostamento laterale sul lato opposto a quello dell'accostata, sbandamento, leggero appruamento.
c) esclusivamente lo sbandamento.
Un'elica è destrorsa se, guardando la poppa dall'esterno, le pale:
a) girano in senso orario in marcia indietro.
b) girano in senso orario in marcia avanti.
c) girano in senso antiorario in marcia avanti.
Correggi
Ricarica la scheda