Deriva e scarroccio

Torna alla lista degli argomenti
Genera nuova scheda random
Deriva e scarroccio
La profondità del mare è misurata con:
a) nautofono.
b) scandaglio.
c) solcometro.
La velocità effettiva (Ve) è quella velocità:
a) misurata dal solcometro.
b) dovuta alle azioni di propulsori e corrente sulla nave.
c) dovuta alle azioni sulla nave di propulsori, vento e corrente.
L'angolo di deriva è quell'angolo sotto il quale è:
a) deviato il percorso della nave a causa dell'azione del vento.
b) deviato il percorso della nave a causa dell'azione della corrente.
c) deviato il percorso della nave per effetto del vento e della corrente.
Tra i possibili moti sull'acqua che la nave può compiere o subire, si può affermare che:
a) la deriva è il movimento dovuto alla presenza di correnti.
b) la velocità di deriva dipende dalla forma della carena.
c) lo scarroccio è il movimento dovuto al sistema di governo.
Quale affermazione, tra le seguenti alternative di risposta, è errata:
a) la rotta è l'insieme dei punti della superficie terrestre sui cui la nave è passata o dovrà passare; è il cammino della nave rispetto al fondo marino.
b) la rotta Rv sulla carta di mercatore è l'arco di cerchio massimo congiungente il punto A con il punto B.
c) l'angolo di rotta Rv è l'angolo che il percorso della nave in ciascun punto forma con la direzione Nord del meridiano geografico.
Eccetto i casi teorici di scarroccio di prora ovvero di poppa, lo scarroccio positivo o negativo è:
a) quello scarroccio avente lo stesso segno della deviazione ovvero avente il segno opposto.
b) lo scarroccio E o W.
c) lo spostamento laterale che avviene rispettivamente a dritta o a sinistra rispetto alla prora della nave.
Come mai in navigazione il vento appare diverso da quello reale?
a) è solo apparenza, in realtà i due venti hanno uguale provenienza.
b) perché a quello reale si somma, vettorialmente, il vento dovuto al moto della nave.
c) perché il bordo libero della nave e le tughe deviano il moto del vento.
Una corrente marina è identificata con:
a) direzione di spostamento e velocità.
b) direzione di spostamento e temperatura.
c) temperatura e velocità.
Lo scandaglio elettronico è denominato:
a) solcometro.
b) ecoscandaglio.
c) elettro-scandaglio.
La deriva è:
a) l'effetto perturbatore prodotto dalla corrente marina sul moto dell'unità.
b) la somma degli effetti prodotti dal vento e dalla corrente marina sul moto dell'unità.
c) l'effetto perturbatore prodotto dal vento sul moto dell'unità.
Correggi
Genera nuova scheda random
Loading...