VISITA IL NOSTRO E-SHOP

Deriva e scarroccio

E-Shop Nauticando tante idee di design e di arredamento per la casa e la barcaE-Shop Nauticando tante idee di design e di arredamento per la casa e la barca
Genera nuova scheda random
Deriva e scarroccio
Il solcometro ad effetto doppler è diverso dagli altri tipi di solcometri:
a) perché misura la velocità di superficie rispetto alle stratificazioni dell'acqua o al fondo del mare a certe condizioni e quindi può misurare anche la velocità effettiva della nave.
b) perché oltre alla velocità di superficie indica anche la misura del fondale.
c) perché oltre al fondale misura il numero dei giri dell'elica e quindi il moto propulsivo dell'unità.
Quando il dato della velocità fornito dal solcometro non è attendibile?
a) in caso di presenza di vento.
b) in caso di presenza di corrente.
c) mai, è sempre attendibile perché tiene conto di deriva e scarroccio.
Il moto effettivo di una nave è generato:
a) dalla sola azione dei propulsori-eliche.
b) dalle azioni combinate dei propulsori-eliche e del vento.
c) dalle azioni combinate dei propulsori-eliche, del vento e della corrente.
La deriva è:
a) l'effetto perturbatore prodotto dalla corrente marina sul moto dell'unità.
b) la somma degli effetti prodotti dal vento e dalla corrente marina sul moto dell'unità.
c) l'effetto perturbatore prodotto dal vento sul moto dell'unità.
Quale affermazione, tra le seguenti alternative di risposta, è errata:
a) la prora vera Pv e la prora bussola Pb differiscono tra di loro in base al valore della Variazione magnetica.
b) la prora magnetica Pm e la prora bussola Pb differiscono tra di loro in base al valore della Declinazione magnetica.
c) la prora vera Pv si assume come rotta vera Rv in caso di assenza di elementi perturbatori del moto.
Siamo in navigazione con rotta Nord in presenza di un vento e corrente entrambi 180; succede che:
a) il moto della nave è agevolato dalla deriva mentre è contrastato dallo scarroccio.
b) il moto della nave è agevolato dallo scarroccio mentre è contrastato dalla deriva.
c) il moto della nave è agevolato dalla deriva e dallo scarroccio.
Quale affermazione, tra le seguenti alternative di risposta, è errata:
a) la rotta vera Rv con direzione Est ovvero Ovest, alle medie latitudini, è una rotta vera per circolo massimo.
b) la rotta vera Rv lossodromica è rettificata dalla carta nautica in proiezione di mercatore.
c) la rotta vera Rv lossodromica dal punto A al punto B è data da un arco di lossodromia che non rappresenta il percorso più breve tra i punti stessi.
Eccetto i casi teorici di scarroccio di prora ovvero di poppa, lo scarroccio positivo o negativo è:
a) quello scarroccio avente lo stesso segno della deviazione ovvero avente il segno opposto.
b) lo scarroccio E o W.
c) lo spostamento laterale che avviene rispettivamente a dritta o a sinistra rispetto alla prora della nave.
Il moto proprio o propulsivo di una nave a motore è generato:
a) dalle azioni combinate dei propulsori-eliche, del vento e della corrente.
b) dalla sola azione dei propulsori-eliche.
c) dalle azioni combinate dei propulsori-eliche e del vento.
Il moto proprio è definito dai seguenti termini:
a) Rsup (angolo di rotta di superficie) e Vsup (velocità di superficie).
b) Pv (angolo di prora vera) e Vp (velocità propria o propulsiva).
c) Rv (angolo di rotta vera) e Ve (velocità effettiva).
Correggi
Genera nuova scheda random
Loading...