Quiz patente nautica entro 12 miglia e oltre 12 miglia
Quiz patente nautica entro 12 miglia e oltre 12 miglia

Deriva e scarroccio

Funzionamento delle eliche ed effetto evolutivo
Hai dubbi sul funzionamento delle eliche e sull'effetto evolutivo?
Vai a questa pagina per scoprirne di più.


Torna alla lista degli argomenti
Ricarica la scheda
Deriva e scarroccio
La velocità effettiva (Ve) è quella velocità:
a) misurata dal solcometro.
b) dovuta alle azioni di propulsori e corrente sulla nave.
c) dovuta alle azioni sulla nave di propulsori, vento e corrente.
Il moto di superficie di una nave è generato:
a) all'azione del propulsore-eliche ed al vento.
b) alle azioni combinate di vento e corrente.
c) alla sola azione del vento.
L'angolo di deriva è quell'angolo sotto il quale è:
a) deviato il percorso della nave a causa dell'azione del vento.
b) deviato il percorso della nave a causa dell'azione della corrente.
c) deviato il percorso della nave per effetto del vento e della corrente.
A parità di azione del vento, la velocità di scarroccio:
a) con lo stesso vento è eguale per tutte le navi anche se diverse tra loro.
b) tanto è maggiore quanto è minore l'opera viva e quanto è maggiore la superficie esposta al vento.
c) tanto è maggiore quanto è maggiore l'opera viva e quanto è maggiore la superficie esposta al vento.
Lo scarroccio è dovuto:
a) all'azione del vento.
b) all'azione combinata di vento e corrente.
c) all'effetto della corrente.
Quale affermazione, tra le seguenti alternative di risposta, è errata:
a) la rotta Rv è la direzione verso cui è orientata la prora della nave.
b) la rotta Rv è l'azimuth sotto il quale il cammino della nave taglia il meridiano vero o geografico.
c) la rotta Rv lossodromica è quella rotta consistente nel percorso più facile ma non più breve tra quelli possibili.
Quando il dato della velocità fornito dal solcometro non è attendibile?
a) in caso di presenza di vento.
b) in caso di presenza di corrente.
c) mai, è sempre attendibile perché tiene conto di deriva e scarroccio.
Quale affermazione, tra le seguenti alternative di risposta, è errata:
a) l'effetto del vento sul moto effettivo di una nave varia da nave a nave.
b) il vento va, la corrente viene.
c) il moto della corrente è indipendente dalle caratteristiche della nave.
La rotta Rv è:
a) la rotta della nave mantenendo inalterato il suo angolo di rotta Rv.
b) quel percorso che la nave ha effettivamente effettuato o dovrà effettuare rispetto al fondo del mare.
c) quell'arco di cerchio massimo congiungente il punto di partenza "A" con il punto di arrivo "B".
Il moto proprio o propulsivo di una nave a motore è generato:
a) dalle azioni combinate dei propulsori-eliche, del vento e della corrente.
b) dalla sola azione dei propulsori-eliche.
c) dalle azioni combinate dei propulsori-eliche e del vento.
Correggi
Ricarica la scheda