Atmosfera, vento, correnti, lettura della carta del tempo

Cenni di meteorologia

Impara le prime nozioni di meteorologia

Torna alla lista degli argomenti
Genera nuova scheda random
Atmosfera, vento, correnti, lettura della carta del tempo
Le masse d'aria in una zona anticiclonica nell'emisfero nord si muovono:
a) in senso antiorario (nell'emisfero nord) e dal centro di alta pressione verso l'esterno di tale campo barico.
b) da nord a sud (nell'emisfero nord) e dal centro di alta pressione verso l'esterno di tale campo barico.
c) in senso orario (nell'emisfero nord) e dal centro di alta pressione verso l'esterno di tale campo barico.
Una corrente marina è:
a) un movimento orizzontale di masse acquee non collegato al fenomeno della marea nè al moto ondoso.
b) un movimento orizzontale di masse acquee collegato solo al fenomeno della marea e con esclusione del moto ondoso.
c) un movimento orizzontale di masse acquee non collegato al fenomeno della marea ma solo al moto ondoso.
Un anticiclone è quel campo:
a) di alta pressione dove l'aria segue moti subsidenti e quindi divergenti.
b) di alta pressione dove l'aria segue moti convettivi e quindi convergenti.
c) barico dove le isobare hanno un andamento rettilineo.
Riguardo alla struttura del vento:
a) un vento è a raffiche se la direzione media rimane costante per un certo periodo di tempo mentre la velocità media presenta improvvisi picchi con valori di almeno 10 nodi oltre la media e di durata inferiore al minuto.
b) un vento è teso quando la direzione media muta continuamente mentre la velocità media rimane costante per un certo periodo di tempo.
c) un vento è di groppo quando direzione e velocità medie non variano, come accade nel corso di temporali.
I venti sinottici sono quei venti:
a) costieri dovuti alle differenze di temperatura fra il mare e la terra.
b) legati alla situazione meteo generale e percorrenti lunghe distanze.
c) locali.
Il simbolo nella figura a fianco indica un fronte:
Immagine quiz patente nautica entro e oltre le 12 miglia
a) stazionario al suolo.
b) stazionario in quota.
c) occluso al suolo.
Generalmente un'onda frange quando:
a) la profondità del fondale è maggiore del doppio dell'altezza dell'onda.
b) il rapporto tra altezza e lunghezza (ripidità) dell'onda è maggiore di 1/8.
c) il rapporto tra altezza e lunghezza (ripidità) dell'onda è maggiore di 1/7.
Il "vento fresco" corrisponde a:
a) una condizione soggettiva avvertita dall'osservatore.
b) un gergo marinaro per esprimere uno stato del vento a raffiche.
c) un termine descrittivo della forza del vento.
Una isoallobara è una linea che:
a) unisce punti di cui si prevede un'uguale variazione di pressione nell'arco delle ore immediatamente successive al momento del rilevamento.
b) unisce punti di eguale pressione idrostatica.
c) unisce punti di pressione atmosferica crescente in modo uniforme.
Generalmente si considera che, dopo un periodo di vento da nord, una calma di vento faccia prevedere:
a) l'arrivo di venti da sud.
b) l'arrivo di venti da ovest.
c) non si possono fare previsioni.
Correggi
Genera nuova scheda random
Loading...