Atmosfera, vento, correnti, lettura della carta del tempo


Torna alla lista degli argomenti
Ricarica la scheda
Atmosfera, vento, correnti, lettura della carta del tempo
Quale “legge” consente di individuare anticicloni e cicloni in relazione alla posizione dell'osservatore?
a) legge di Coriolis.
b) legge di Buys-Ballot.
c) legge di Rossby-Bjerkness.
In caso di occlusione del fronte a carattere caldo:
a) è una caratterizzazione priva di fondamento scientifico.
b) la spinta verso l'alto dell'aria più calda e quindi lo scalzamento del fronte caldo sono dovuti al sopraggiungere del fronte freddo.
c) la spinta verso l'alto dell'aria più calda e lo scalzamento del fronte caldo sono concausati sia dal fronte freddo sopraggiungente sia dalla massa d'aria (più fredda del fronte freddo oltrechè del fronte caldo) che precede il fronte caldo medesimo.
Una corrente marina è:
a) un movimento orizzontale di masse acquee non collegato al fenomeno della marea nè al moto ondoso.
b) un movimento orizzontale di masse acquee collegato solo al fenomeno della marea e con esclusione del moto ondoso.
c) un movimento orizzontale di masse acquee non collegato al fenomeno della marea ma solo al moto ondoso.
Riguardo agli elementi identificatori dell'onda, la velocità di un'onda è data dal rapporto intercorrente tra:
a) lunghezza dell'onda e periodo della stessa.
b) altezza e lunghezza dell'onda.
c) altezza e periodo dell'onda.
L'osservatore navigante valuta che sta navigando con un "mare lungo" se il sistema di onde:
a) persiste sul posto dove si trova l'osservatore pur in assenza dell'azione diretta del vento che lo aveva generato.
b) è generato da un vento che agisce sul posto dove si trova l'osservatore.
c) proviene per propagazione da una zona lontana, rispetto all'osservatore, in cui è presente un "mare vivo".
Il gradiente barico orizzontale (GBO) è:
a) tanto minore quanto maggiore è il rapporto tra la differenza di pressione tra due punti e la loro distanza, in una certa massa d'aria.
b) il rapporto tra la differenza di pressione tra due isobare adiacenti (sempre 4 hPa) e la loro distanza espressa in Moduli Barici Orizzontali (ogni MBO = 60 miglia); maggiore è il GBO e più i venti saranno intensi.
c) Il rapporto tra due isobare.
In una depressione dell'emisfero boreale, il vento:
a) gira in senso antiorario.
b) non c'è vento.
c) gira in senso orario.
Generalmente, con aria instabile si hanno precipitazioni:
a) scarse.
b) di forte intensità e ad intermittenza.
c) poco intense.
In genere, come si spostano le masse d'aria costituenti basse pressioni se in movimento alle medie latitudini nell'emisfero boreale?
a) da W verso E.
b) da N verso S.
c) da E verso W.
Le nebbie si formano quando la temperatura dell'aria:
a) scende al disotto del punto di rugiada.
b) sale al disopra del punto di rugiada.
c) nessuna delle due affermazioni suddette è corretta.
Correggi
Ricarica la scheda