Quiz patente nautica entro 12 miglia e oltre 12 miglia
Quiz patente nautica entro 12 miglia e oltre 12 miglia

Atmosfera, vento, correnti, lettura della carta del tempo


Nauticando.net - patente nautica, quiz e carteggio
Dona Bitcoin con GreenAddress
Trovi utile Nauticando.net? Dona al progetto.
Torna alla lista degli argomenti
Ricarica la scheda
Atmosfera, vento, correnti, lettura della carta del tempo
Generalmente, al passaggio di un fronte freddo:
a) la pressione diminuisce in modo irregolare, inoltre la temperatura e l'umidità sono in aumento.
b) la visibilità peggiora, vi sono nubi di tipo altostratiforme e nebbie.
c) la pressione aumenta bruscamente, il vento rinforza con raffiche.
Generalmente, con aria instabile si hanno precipitazioni:
a) scarse.
b) di forte intensità e ad intermittenza.
c) poco intense.
In genere, come si spostano le masse d'aria costituenti basse pressioni se in movimento alle medie latitudini nell'emisfero boreale?
a) da W verso E.
b) da N verso S.
c) da E verso W.
Riguardo alla struttura del vento:
a) un vento è teso quando la direzione media rimane costante per un certo periodo di tempo mentre la velocità media muta continuamente.
b) un vento è teso quando la direzione media muta continuamente mentre la velocità media rimane costante per un certo periodo di tempo.
c) un vento è di groppo quando direzione e velocità medie variano notevolmente ed improvvisamente, come accade nel corso di temporali.
Una corrente marina è:
a) un movimento orizzontale di masse acquee non collegato al fenomeno della marea nè al moto ondoso.
b) un movimento orizzontale di masse acquee collegato solo al fenomeno della marea e con esclusione del moto ondoso.
c) un movimento orizzontale di masse acquee non collegato al fenomeno della marea ma solo al moto ondoso.
La conoscenza della distribuzione delle isoallobare consente:
a) di valutare la tendenza barometrica e quindi lo spostamento dei campi barici nelle prossime ore.
b) di stimare la posizione del fronte freddo (se non tracciato) laddove le isoallobare indicano un calo massimo di pressione.
c) di stimare la posizione del fronte caldo (se non tracciato) laddove le isoallobare indicano una ripresa della pressione.
Generalmente un'onda frange quando:
a) la profondità del fondale è maggiore del doppio dell'altezza dell'onda.
b) il rapporto tra altezza e lunghezza (ripidità) dell'onda è maggiore di 1/8.
c) il rapporto tra altezza e lunghezza (ripidità) dell'onda è maggiore di 1/7.
La linea di congiunzione tra un fronte freddo ed uno caldo:
a) è denominata fronte congiunturale.
b) è denominata fronte occluso.
c) è denominata fronte congiunto.
La saccatura:
a) è quella zona di bassa pressione, che sia insinuata tra due campi di alta pressione, a forma di U.
b) è quella zona di alta pressione, che sia incuneata tra due campi di bassa pressione, a forma di U.
c) è un'area d'incrocio tra due cicloni e due anticicloni, disposti a croce.
In caso di occlusione del fronte a carattere caldo:
a) è una caratterizzazione priva di fondamento scientifico.
b) la spinta verso l'alto dell'aria più calda e quindi lo scalzamento del fronte caldo sono dovuti al sopraggiungere del fronte freddo.
c) la spinta verso l'alto dell'aria più calda e lo scalzamento del fronte caldo sono concausati sia dal fronte freddo sopraggiungente sia dalla massa d'aria (più fredda del fronte freddo oltrechè del fronte caldo) che precede il fronte caldo medesimo.
Correggi
Ricarica la scheda
Per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito web utilizza i cookie. Accettando di utilizzare questo sito senza modificare le tue preferenze relative ai cookie, autorizzi il loro utilizzo. Puoi eliminare e bloccare tutti i cookie di questo sito web ma alcuni elementi del sito potrebbero non funzionare correttamente. Per maggiori informazioni consulta la nostra informativa per i cookie.
Accetto