Quiz patente nautica entro 12 miglia e oltre 12 miglia
Quiz patente nautica entro 12 miglia e oltre 12 miglia

Atmosfera, vento, correnti, lettura della carta del tempo


Vuoi familiarizzare con strumenti e metodi di carteggio nautico?
Vai alla pagina Carteggio Nautico e scopri con noi esercizi e soluzioni grafiche.


Torna alla lista degli argomenti
Ricarica la scheda
Atmosfera, vento, correnti, lettura della carta del tempo
Riguardo agli elementi identificatori dell'onda, l'altezza di un'onda è data dalla distanza verticale:
a) tra la cresta e l'incavo.
b) tra la cresta e il frangente.
c) tra il frangente e l'incavo.
Il termine Stau indica un vento:
a) che, a causa di un ostacolo orografico, sale di quota lungo il versante sopravento cui consegue un raffreddamento forzato della temperatura dell'aria originando tempo perturbato, nuvolosità estesa e pioggia.
b) che, a causa del riscaldamento forzato della temperatura dell'aria e dell'allontanamento della saturazione, assicura cielo sereno, temperature più alte rispetto al versante sopravento, assenza di nubi e buona visibilità.
c) di tipo katabatico.
Un fronte stazionario indica:
a) una persistente situazione di stallo e di maltempo.
b) un fronte attivo di temporali.
c) un fronte che si muove poco.
La direzione del moto orizzontale del vento al suolo è la risultante della forza di Coriolis e della forza di attrito?
a) sì, perchè sono le uniche forze esistenti in natura.
b) sì, ma anche della forza di gradiente barico e della forza centrifuga e tutte le forze entrano in gioco secondo una concatenazione di eventi prestabilita dalle stesse forze.
c) no, bensì della sola forza di Coriolis.
Gli strati verticali dell'atmosfera (tutti nell'ordine, salendo di quota) sono:
a) troposfera, stratosfera, termosfera, idrosfera.
b) termosfera, mesosfera, idrosfera e troposfera.
c) troposfera, stratosfera, mesosfera, termosfera.
Si parla di nube quando:
a) la condensazione del vapore acqueo nell'aria si verifica dai 15 metri in su e l'ammasso delle particelle in sospensione è nettamente visibile.
b) la condensazione del vapore acqueo nell'aria si verifica dai 100 metri in su e l'ammasso delle particelle in sospensione è nettamente visibile.
c) la visibilità è tale da poter riconoscere completamente un oggetto noto posto a più di 1 km di distanza dall'osservatore.
In caso di occlusione del fronte a carattere caldo:
a) è una caratterizzazione priva di fondamento scientifico.
b) la spinta verso l'alto dell'aria più calda e quindi lo scalzamento del fronte caldo sono dovuti al sopraggiungere del fronte freddo.
c) la spinta verso l'alto dell'aria più calda e lo scalzamento del fronte caldo sono concausati sia dal fronte freddo sopraggiungente sia dalla massa d'aria (più fredda del fronte freddo oltrechè del fronte caldo) che precede il fronte caldo medesimo.
La conoscenza della distribuzione delle isoallobare consente:
a) di valutare la tendenza barometrica e quindi lo spostamento dei campi barici nelle prossime ore.
b) di stimare la posizione del fronte freddo (se non tracciato) laddove le isoallobare indicano un calo massimo di pressione.
c) di stimare la posizione del fronte caldo (se non tracciato) laddove le isoallobare indicano una ripresa della pressione.
In genere, sul punto di passaggio del fronte freddo:
a) la pressione cade bruscamente.
b) la temperatura è stazionaria.
c) l'umidità inizia a diminuire e la temperatura si abbassa bruscamente.
Rispetto all'altezza dal suolo, le nubi si suddividono in:
a) nubi al di sotto e al di sopra della Tropopausa.
b) nubi alte, medie, basse.
c) nubi in aria e al suolo.
Correggi
Ricarica la scheda