Atmosfera, vento, correnti, lettura della carta del tempo

Cenni di meteorologia

Impara le prime nozioni di meteorologia

Torna alla lista degli argomenti
Ricarica la scheda
Atmosfera, vento, correnti, lettura della carta del tempo
Quale strumento è utilizzato per misurare l'umidità relativa ed il punto di rugiada con l'ausilio di apposite Tabelle?
a) l'igrometro a mercurio.
b) l'igrometro a capelli.
c) lo psicrometro.
La scala Beaufort indica:
a) la visibilità atmosferica.
b) lo stato del mare.
c) l'intensità del vento.
Si parla di nube quando:
a) la condensazione del vapore acqueo nell'aria si verifica dai 15 metri in su e l'ammasso delle particelle in sospensione è nettamente visibile.
b) la condensazione del vapore acqueo nell'aria si verifica dai 100 metri in su e l'ammasso delle particelle in sospensione è nettamente visibile.
c) la visibilità è tale da poter riconoscere completamente un oggetto noto posto a più di 1 km di distanza dall'osservatore.
In genere, come si spostano le masse d'aria costituenti basse pressioni se in movimento alle medie latitudini nell'emisfero boreale?
a) da W verso E.
b) da N verso S.
c) da E verso W.
Con quale sigla sono individuate le carte del tempo che si riferiscono ad analisi al suolo attuali?
a) AU.
b) US.
c) AS.
La saccatura:
a) è quella zona di bassa pressione, che sia insinuata tra due campi di alta pressione, a forma di U.
b) è quella zona di alta pressione, che sia incuneata tra due campi di bassa pressione, a forma di U.
c) è un'area d'incrocio tra due cicloni e due anticicloni, disposti a croce.
Il promontorio:
a) è un'area d'incrocio tra due cicloni e due anticicloni, disposti a croce.
b) è quella zona di bassa pressione, che sia insinuata tra due campi di alta pressione, a forma di U.
c) è quella zona di alta pressione, che sia incuneata tra due campi di bassa pressione, a forma di U.
Una carta sinottica:
a) serve per scegliere la rotta più economica.
b) serve per navigare nelle zone artiche.
c) rappresenta il campo barico e la distribuzione dei fronti presenti (o previsti) all'ora a cui essa si riferisce.
La violenza di un temporale è in funzione:
a) dello sviluppo verticale della nube.
b) dell'escursione termica.
c) della stagione.
Il fronte:
a) è quella linea di separazione sussistente tra due correnti di stessa intensità ma con verso opposto.
b) è la linea che separa due strati di cumuli-nembi e nembo-strati.
c) è una linea che esprime la superficie di contatto o di discontinuità che separa due masse d'aria.
Correggi
Ricarica la scheda
Loading...