Navigazione costiera (vento e corrente)


Torna alla lista degli argomenti
Ricarica la scheda
Navigazione costiera (vento e corrente)
Ho impostato una Pv = 325° in presenza di una corrente Dc = W, la rotta Rv risulterà un angolo:
a) inferiore alla Pv.
b) uguale alla Pv.
c) superiore alla Pv.
Se voglio navigare con Rv = 204° in presenza di una corrente Dc = E, la prora Pv da impostare sarà un angolo:
a) uguale alla Rv.
b) superiore alla Rv.
c) inferiore alla Rv.
Navigo con prora Pv = 200° in presenza di correnti settentrionali; il dato della rotta Rv risultante della mia unità:
a) rimane invariato.
b) aumenta.
c) diminuisce.
Risolvere il problema (Pv = prora vera, Vp = velocità propria, Dc = direzione corrente, Vc = velocità corrente, S = spazio da percorrere, T = tempo di navigazione): Pv = 110°; Vp = 8 Kn; Dc = 290°; Vc = 1,5 Kn; S = 13 Mgl. Ricavare il tempo di percorrenza.
a) 2 ore.
b) 1 ora e 40 minuti.
c) 1 ora e 24 minuti.
Rotta Rv e prora Pv coincidono, ma la velocità effettiva Ve è maggiore della velocità propria Vp; pertanto ci troviamo in:
a) presenza di deriva e/o scarroccio di prora.
b) assenza di deriva e/o scarroccio.
c) presenza di deriva e/o scarroccio di poppa.
Per deriva positiva o negativa s'intende:
a) la deriva che si determina rispettivamente a dritta e a sinistra rispetto alla prora dell'imbarcazione.
b) la deriva dello stesso segno della deviazione o di segno opposto.
c) la deriva E o W.
Procedo con prora Pv 270° in presenza di correnti meridionali e in assenza di vento. Se apprezzo un angolo di deriva di 4°, quale sarà la rotta Rv risultante della mia unità?
a) Rv = 274°.
b) Rv = 266°.
c) non vi sono elementi sufficienti per rispondere.
In navigazione con prora Pv = 225° in assenza di vento e corrente. Ad un certo punto, si rileva un vento da Nord che si valuta causi uno scarroccio. Ipotizzando di non contrastare questo elemento perturbatore del moto, il dato della rotta Rv risultante della mia unità sarà:
a) uguale alla Pv.
b) maggiore rispetto alla Pv.
c) minore rispetto alla Pv.
Rotta e prora:
a) sono differenti. L'angolo tra la prora vera Pv e la rotta vera Rv è denominata declinazione magnetica.
b) esprimono la stessa grandezza angolare.
c) sono differenti. L'angolo tra la prora vera Pv e la rotta vera Rv è denominato angolo di deriva o di scarroccio.
Navigo con Pv = 077° rileviamo il faro delle Formiche di Grosseto con polare Rlp = - 045°: determinare il valore del Rlv.
a) Rlv = 032°.
b) Rlv = 045°.
c) Rlv = 328°.
Correggi
Ricarica la scheda