Navigazione costiera (vento e corrente)


Torna alla lista degli argomenti
Ricarica la scheda
Navigazione costiera (vento e corrente)
Navigo con Pv = 077° rileviamo il faro delle Formiche di Grosseto con polare Rlp = - 045°: determinare il valore del Rlv.
a) Rlv = 032°.
b) Rlv = 045°.
c) Rlv = 328°.
Navigo con prora Pv = 200° in presenza di correnti settentrionali; il dato della rotta Rv risultante della mia unità:
a) rimane invariato.
b) aumenta.
c) diminuisce.
Risolvere il problema (Pv = prora vera, Vp = velocità propria, Dc = direzione corrente, Vs = velocità scarroccio, S = spazio da percorrere, T = tempo di navigazione): Pv = 000°; Vp = 6 Kn; Vento = Tramontana; Vs = 1 Kn; S = 15 Mgl. Ricavare il tempo di percorrenza.
a) 2 ore e 30 minuti.
b) 3 ore.
c) 2 ore e 15 minuti.
Procedo verso il porto con rotta Rv = 050°. In presenza di vento di Maestrale che genera uno scarroccio di 5° ed in assenza di corrente, quale prora Pv devo assumere per arrivare a destinazione?
a) Pv = 055°.
b) Pv = 045°.
c) non vi sono elementi sufficienti per rispondere.
In navigazione con rotta Rv = 241°. Si nota la presenza di un vento di Maestrale che si valuta causi un angolo di scarroccio di 6°. Ricavare la Pv da assumere per mantenere la rotta suddetta.
a) Pv = 237°.
b) Pv = 247°.
c) Pv = 235°.
Ho impostato una Pv = 325° in presenza di una corrente Dc = W, la rotta Rv risulterà un angolo:
a) inferiore alla Pv.
b) uguale alla Pv.
c) superiore alla Pv.
Procedo con prora Pv 270° in presenza di correnti meridionali e in assenza di vento. Se apprezzo un angolo di deriva di 4°, quale sarà la rotta Rv risultante della mia unità?
a) Rv = 274°.
b) Rv = 266°.
c) non vi sono elementi sufficienti per rispondere.
Risolvere il problema (Pv = prora vera, Vp = velocità propria, Dc = direzione corrente, Vc = velocità corrente, S = spazio da percorrere, T = tempo di navigazione): Pv = 110°; Vp = 8 Kn; Dc = 290°; Vc = 1,5 Kn; S = 13 Mgl. Ricavare il tempo di percorrenza.
a) 2 ore.
b) 1 ora e 40 minuti.
c) 1 ora e 24 minuti.
Per deriva positiva o negativa s'intende:
a) la deriva che si determina rispettivamente a dritta e a sinistra rispetto alla prora dell'imbarcazione.
b) la deriva dello stesso segno della deviazione o di segno opposto.
c) la deriva E o W.
Procedo con prora Pv 270° in presenza di correnti settentrionali e in assenza di vento. Se apprezzo un angolo di deriva di 4°, quale sarà la rotta Rv risultante della mia unità da diporto?
a) Rv = 274°.
b) Rv = 266°.
c) non vi sono elementi sufficienti per rispondere.
Correggi
Ricarica la scheda