Portolano, elenco dei fari e segnali da nebbia


Studia i segnalamenti marittimi ottici

Torna alla lista degli argomenti
Genera nuova scheda random
Portolano, elenco dei fari e segnali da nebbia
Una meda che indica pericolo isolato è di colore:
a) giallo con una banda nera.
b) nero con una o più bande orizzontali rosse.
c) rosso.
Nella caratteristica del faro, il "periodo" è l'intervallo di tempo:
a) tra due eclissi successive.
b) tra due lampi successivi.
c) durante il quale si ripete ciclicamente la sequenza di lampi ed eclissi della caratteristica del faro.
La portata nominale è la:
a) distanza d'avvistamento della sorgente luminosa in funzione della curvatura terrestre.
b) portata luminosa in un'atmosfera omogenea con "visibilità meteorologica" di 10 miglia.
c) massima distanza alla quale è visibile la luce.
L'abbreviazione in inglese "Oc (3) W 5s", che si trova nell'elenco dei Fari e segnali da nebbia edito in Italiano dall'I.I.M.M., significa:
a) intermittente bianco, periodo 5 secondi.
b) occultato bianco per 5 secondi (in ogni periodo)
c) 1 lampo bianco, periodo 5 secondi.
Cosa significa la seguente indicazione "F.r. 18M" per un faro?
a) faro isofase con altezza di 18 m sul livello del mare.
b) faro a luce fissa di colore rossa con portata nominale di 18 miglia.
c) faro lampeggiante con lampeggio ad intervalli regolari di altezza e portata nominale pari a 18 miglia.
Quali tipi di segnali marittimi prevede il sistema AISM - IALA?
a) laterali, cardinali, di pericolo isolato, di acque sicure, speciali.
b) laterali, cardinali N, cardinali S, di pericolo isolato, speciali.
c) cardinali, laterali A, laterali B, di acque sicure, speciali.
Tra gli aspetti più distintivi di fari e fanali, normalmente:
a) i fari segnalano le testate dei moli.
b) i fanali producono luce di grande portata.
c) i fari permettono il riconoscimento costiero, i fanali segnalano opere portuali, pericoli vari e punti costieri di secondario interesse.
Con riferimento alla portata di un segnalamento:
a) se la nominale è superiore alla geografica, si avvisteranno le "spazzate" di luce sopra l'orizzonte.
b) la portata nominale è quella luminosa, in un'atmosfera con visibilità meteorologica di 10 miglia.
c) la portata geografica dipende dall'altezza della sorgente e dall'intensità della luce.
Il miraglio del segnale cardinale Nord è costituito da:
a) due coni sovrapposti con i rispettivi vertici rivolti verso l'alto.
b) due coni sovrapposti con i rispettivi vertici rivolti verso il basso.
c) due coni sovrapposti uniti per le rispettive basi.
Riguardo ai segnalamenti diurni:
a) le mede sono aste piazzate sui promontori come punti cospicui.
b) i dromi sono galleggianti parallelepipedi, spesso muniti di miraglio.
c) i gavitelli sono galleggianti romboidali, per segnalazioni temporanee.
Correggi
Genera nuova scheda random
Loading...