Funzionamento dei motori endotermici


Torna alla lista degli argomenti
Genera nuova scheda random
Funzionamento dei motori endotermici
L'indicazione più evidente, che mostra il corretto funzionamento del circuito di raffreddamento ad acqua marina, è data dalla:
a) fuoriuscita continua di fiotti d'acqua dal condotto di scarico.
b) fuoriuscita di condensa di acqua (fumo bianco) dal condotto di scarico.
c) assenza di qualsiasi fuoriuscita di liquido dal condotto di scarico.
Il motore si spegne subito dopo l'accensione; la causa può essere:
a) presenza di aria nella pompa di iniezione.
b) i cilindri sono ovalizzati.
c) il combustibile è di qualità scadente.
Se girando la chiave d'avviamento il motore diesel gira ma non parte, le cause dirette possono essere:
a) il motorino di avviamento è andato in cortocircuito.
b) l'anticipo dell'accensione o dell'iniezione è sfasato.
c) vi è presenza di aria nel circuito del carburante.
Quale può essere la causa più probabile in base alla quale un motore entrobordo emette fumo nero dallo scarico?
a) i cilindri sono ovalizzati.
b) il carburante è sporco, filtro aria o filtro carburante sporchi, carburatore sporco o danneggiato.
c) la pressione dell'olio è troppo elevata.
In quale fase la candela scocca la scintilla in un motore diesel?
a) compressione.
b) il motore diesel non ha le candele.
c) espansione.
I motori diesel possono essere:
a) solo a due tempi.
b) solo a quattro tempi.
c) sia a due che a quattro tempi.
Riguardo al ciclo di funzionamento di un motore, è possibile:
a) affermare che, se a 4 tempi, consiste in 4 giri dell'albero motore.
b) affermare che può essere a 2 tempi solo nei motori a scoppio.
c) affermare che, se a 2 tempi, consiste in 2 corse del pistone.
Le fasi di funzionamento, nella loro sequenza corretta, di un motore marino a quattro tempi, sono:
a) aspirazione - compressione - espansione - scarico.
b) compressione - iniezione - scarico - espansione.
c) espansione - compressione - aspirazione - scarico.
Il premistoppa (o pressatrecce) di tenuta dell'asse dell'elica deve essere regolato nel senso che:
a) va serrato in modo che perda poche gocce al minuto.
b) va serrato in modo da non perdere nemmeno una goccia.
c) va leggermente stretto in modo che vi sia un flusso costante per garantire il raffreddamento causato dagli attriti.
La terza fase di un motore a scoppio (tra compressione e scarico) è conosciuta sotto il nome di:
a) aspirazione.
b) scoppio (accensione ed espansione).
c) carburazione.
Correggi
Genera nuova scheda random