Elica e timone


Torna alla lista degli argomenti
Ricarica la scheda
Elica e timone
Il perno fissato sulla parte prodiera del timone è denominato:
a) femminella.
b) agugliotto.
c) cubia.
L'effetto evolutivo dell'elica su un motore entrobordo si compensa:
a) usando un timone compensato.
b) inclinando leggermente l'asse-portaelica.
c) disassando leggermente il timone.
Un timone compensato è quel timone:
a) di rispetto.
b) i cui effetti evolutivi sono compensati da quelli dell'elica.
c) che presenta una parte della pala a proravia dell'asse e una parte pressochè identica a poppavia dell'asse.
Manovro con un motore fuoribordo:
a) in marcia avanti, ruotando il piede a dritta, la poppa accosta a dritta.
b) l'effetto evolutivo dell'elica è più importante rispetto a quello generato con un entrobordo monoelica.
c) il piede funge contemporaneamente da timone e da propulsore.
Effettuo un ormeggio di fianco, sapendo di avere un'elica destrorsa:
a) con la banchina a sinistra, aziono il motore in marcia indietro con il mascone di sinistra alla banchina.
b) con la banchina a dritta, aziono il motore in marcia avanti con il mascone di prora alla banchina.
c) con la banchina a dritta, aziono il motore in marcia indietro con il mascone di dritta alla banchina.
Con motore entrobordo ed elica sinistrorsa, in retromarcia e con il timone al centro, accade che:
a) l'unità indietreggia con moto diritto.
b) la poppa tende ad evoluire verso dritta.
c) la poppa tende ad evoluire verso sinistra.
Nel sistema di trasmissione di un motore marino si ha che:
a) il riduttore modifica la velocità di rotazione dell'elica dell'unità rispetto a quella dell'albero motore.
b) l'astuccio passascafo tradizionale deve essere perfettamente stagno.
c) nell'invertitore non esiste un cuscinetto detto reggispinta.
La parte posteriore della pala, cioè il dorso del timone, è denominato:
a) spalla.
b) asse.
c) anima
Natante da diporto a motore con a sinistra elica sinistrorsa; si può ragionevolmente ritenere che quella di dritta:
a) è destrorsa.
b) non ha importanza, perché può essere indifferentemente destrorsa o sinistrorsa in quanto, in entrambi i casi, l’unità evoluisce sempre allo stesso modo ed alle medesime condizioni.
c) tende a spostare la prua lateralmente verso dritta.
In generale, oltre all'accostata, è possibile affermare che l'impiego del timone produce i seguenti effetti:
a) spostamento laterale sul lato dell'accostata, lieve appoppamento.
b) riduzione di velocità, spostamento laterale sul lato opposto a quello dell'accostata, sbandamento, leggero appruamento.
c) esclusivamente lo sbandamento.
Correggi
Ricarica la scheda